Presepe con le pigne

Presepe con le pigne

Ed eccoci con uno dei lavoretti per il Natale da realizzare con i vostri piccoli di casa, soprattutto se il tempo non ci permette di uscire e di godere ancora del sole autunnale.

La nostra amica Teresa di Sant’Agapito ci ha inviato questa idea che condivideremo con voi: il Presepe con le pigne.

L’idea è molto originale e semplice da realizzare con i bambini. Le pigne inoltre sono degli ottimi materiali naturali che a Natale profumeranno tutta la casa. Ed ecco le istruzioni!

Ricordiamo che generalmente a Natale si portano in casa perché sono pieni di incenso e resina profumata; le pigne, una volta asciugate ed essiccate, sono perfette per fare il Presepe … ma vediamo come.

Occorrente per il Presepe con le Pigne

  • 3 o più pigne di dimensioni differenti
  • Quadrati di stoffa adatti a rivestire le pigne
  • Alcol denaturato e straccio di cotone per pulire le pigne
  • Biglie di plastica o pomelli di legno tondi
  • Pennarello nero
  • Anelli di metallo dorato del diametro dei pomelli di legno
  • Paglia per il presepe
  • Culletta di Gesù bambino in stoffa o paglia
  • Scatola di cartone rivestita o casetta del presepe fai da te
  • Colla
  • Forbici
  • Carta vetrata

Istruzioni operative

  1. Dopo aver ricreato la “location” del presepe con paglia, muschio e carta da decoro natalizio, procedete a creare i pupi del Presepe con le pigne:
  2. Capovolgete le pigne grandi (Maria e Giuseppe) con la parte più grossa in basso in modo che funga da base
  3. Scartavetrate i residui di legno in modo da avere una base piana e solida
  4. Incollate i pomelli o le biglie alla punta delle pigne, scavando con le mani l’incavo necessario per contenere la pallina
  5. Tenete premute le due parti affinché si incollino bene e lasciate asciugare per tutta la notte
  6. Ora disegnate con il pennarello le facce dei pupi più grandi (occhi, bocca, naso)
  7. Applicate con la colla i vestiti e i mantelli a tutti i pupi del Presepe e create con la pigna piccolina Gesù Bambino
  8. Assemblate ed ecco fatto.